migrazione

Algeria scarica i migranti al bordo del deserto (anche in agosto)

L'Algeria ha espulso 3.231 africani sub-sahariani nell'arco di un mese mentre continua la sua politica di abbandono delle persone nel deserto e costringendole a camminare verso Assamaka in Niger.

Secondo i dati pubblicati da Alarme Phone Sahara, che lavora con una rete di informatori nella regione, questa cifra comprende 63 donne, 82 ragazze e 77 ragazzi.

La maggior parte dei rifugiati proveniva da Niger, Mali e Guinea Conkary.